Notice: Undefined index: lan in /home/sistemal/public_html/data/begin.php on line 18

Notice: Use of undefined constant cLanguage - assumed 'cLanguage' in /home/sistemal/public_html/data/begin.php on line 27

Notice: Undefined variable: res in /home/sistemal/public_html/wbe/data/wbe_functions.php on line 263

Notice: Use of undefined constant cKeys - assumed 'cKeys' in /home/sistemal/public_html/data/begin.php on line 36

Notice: Use of undefined constant cDescr - assumed 'cDescr' in /home/sistemal/public_html/data/begin.php on line 37
Ville - Sistema Lago di Como
Scelta Lingua
• 
English
Map
• 
Home
•• 
Komino
••• 
Ville
Aeroclub Como
Golf Villa D'Este
KOMINO :
indietro torna a Ville avanti

VILLA PIROTTA BONACOSSA

Commissionata dall’industriale Cav. Attilio Pirotta all’architetto comasco Federico Frigerio nel 1902 costituisce la più importante prova di architettura della villa sul territorio di Brunate.
Sorge sul pendio scosceso proprio sotto la stazione d’arrivo della Funicolare Como-Brunate.

In questa importante dimora si mescolano i moduli barocchi settecenteschi alle suggestioni della nuova stagione Liberty.
Alla decorazione  vennero chiamati i professionisti più illustri dell’epoca: lo scultore Ludovico Pogliaghi, il pittore Ambrogio Alciati e gli artisti Ceruti e Turri di Legnano L’ingresso è concepito su due livelli ed esibisce una magnifica ringhiera con sfoggio di ferri battuti e intrecciati artigianalmente; sul bel movimento dell’ entrata principale aggetta l’importante veranda colonnata sostenuta da poderosi telamoni.

Le nicchie, i parapetti, le cornici delle finestre, i sottoportici rivestiti a grotta riprendono lo sfarzo dello stile barocco, congeniale a Frigerio e alla ricchezza del Pirrotta. L’interno pur nell’eccentricità del libero susseguirsi di ambienti in stile è accuratamente progettato per ambientare le ricche collezioni di vasi cinesi e di altri preziosi oggetti che Pirrotta andava raccogliendo e collocando in una cornice di mobilio appositamente disegnato.
Dall’ingresso con la magnifica scala del Pogliaghi, attorcigliata in bellissime volute e con ringhiera scolpita, si susseguono le sale da pranzo, degli specchi, del biliardo, il salottino delle conchiglie, con le belle prospettive sul giardino di stampo romantico.
In una sorta di gara con la natura lussureggiante del luogo, il parco fu imperniato sulla piantumazione di essenze rare ed esotiche e sulla dovizia di opere artificiali come rocce, grotte, balconcini, percorsi romantici invasi a bella posta dal verde lussureggiante dei rampicanti e culminanti in una pensile promenade che si snoda piacevolmente scandita da copie di statue classiche famose e conduce a una
edicola classicheggiante con il gruppo di Apollo e Dafne del Bernini.

Nel 1950 Maria Pirotta incaricò l’Architetto G.Muzio di progettare una dépendance  più agile, per le esigenze della sua famiglia, che venne realizzata pur se accanto alla villa antica con un impianto moderno e razionale con singolari superfici a vetro e soluzioni di grande panoramicità ottenute grazie a una struttura portante ancorata allo scoscendimento e  protesa vero la vista del lago.

 



Sistema Lago di Como | AILAB | Disclaimer